FAPAV
FAPAV
FAPAV: respinto il ricorso della Polonia contro l’articolo 17 della Direttiva Copyright

FAPAV: respinto il ricorso della Polonia contro l’articolo 17 della Direttiva Copyright

Copyright. Bagnoli Rossi (FAPAV): “Sentenza Corte di Giustizia UE rafforza la tutela dell’industria culturale”

Il mancato accoglimento del ricorso proposto dalla Polonia avverso l’art. 17 della Direttiva Copyright che, secondo il Paese ricorrente, avrebbe violato la libertà di espressione e di informazione previste dall’articolo 11 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea, imponendo un controllo, da parte delle piattaforme, sui contenuti immessi in rete, è un segnale molto positivo che riconosce, ancora una volta, la legittimità di un testo che pone al centro di tutto la tutela del Diritto d’Autore” – ha commentato Federico Bagnoli Rossi, Segretario Generale FAPAV.

“La sentenza della Corte di Giustizia si pone, infatti, in perfetta continuità con quello che è il contesto della giurisprudenza attuale e contribuisce a rendere ancor più forte il sistema di tutele e la strada da percorrere a difesa dell’industria culturale in un contesto, quello del web, in cui è necessario che le regole vengano rispettate, ancor di più in una fase come quella attuale di ripartenza del settore dopo le difficoltà legate all’emergenza sanitaria” – ha concluso Bagnoli Rossi.

Potrebbero interessarti

Indagine FAPAV/Ipsos 2021

Indagine FAPAV/Ipsos 2021

SALE AL 43% L’INCIDENZA DELLA PIRATERIA AUDIOVISIVA TRA GLI ITALIANI ADULTI CHE HANNO FRUITO ILLEG...