FAPAV
FAPAV
FAPAV sul DSA – Digital Services Act

FAPAV sul DSA – Digital Services Act

DSA – Il commento del Segretario Generale FAPAV in merito al Digital Services Act

La finalizzazione dell’accordo sul DSA tra le competenti istituzioni comunitarie è un altro, fondamentale, passo in avanti per la tutela delle industrie creative e audiovisive. Ciò che illegale off line deve esserlo anche online e le procedure per arrivare a rimozioni e sanzioni devono essere quanto più tempestive ed efficaci” – ha dichiarato il Segretario Generale FAPAV Federico Bagnoli Rossi. “Il ruolo di responsabilità degli operatori over the top deve essere rafforzato e le pubbliche autorità nazionali ed internazionali devono cooperare al meglio per la lotta all’illegalità e al depauperamento di questa industry che rappresenta un’eccellenza del Made in Italy. Aspettiamo chiaramente il testo finale per commentare con maggiore dovizia di particolari quanto deciso a livello europeo”.

“Un sentito ringraziamento al Governo italiano, segnatamente al Ministro Colao, per aver seguito costantemente e quotidianamente gli sviluppi del negoziato di questo decisivo dossier. Insieme agli europarlamentari italiani delle commissioni competenti è stato svolto un lavoro fondamentale per la promozione della nostra industria creativa. Dopo alcuni tentennamenti da parte di Bruxelles, il nostro legislatore comunitario, anche grazie al ruolo dell’Italia svolto in questi anni, ha invertito la rotta puntando verso la difesa dell’industria creativa italiana ed europea e dei suoi lavoratori” – ha concluso il Segretario Generale.

Potrebbero interessarti

Indagine FAPAV/Ipsos 2021

Indagine FAPAV/Ipsos 2021

SALE AL 43% L’INCIDENZA DELLA PIRATERIA AUDIOVISIVA TRA GLI ITALIANI ADULTI CHE HANNO FRUITO ILLEG...