FAPAV
FAPAV
“Il Cinema Siete Voi” la prima campagna istituzionale FAPAV contro il camcording

“Il Cinema Siete Voi” la prima campagna istituzionale FAPAV contro il camcording

Un unicum a livello europeo in anteprima a Riccione durante Ciné

Roma, 11 luglio 2023: Ciné – Giornate estive di Cinema è l’evento scelto per il lancio dell’iniziativa “Il Cinema Siete Voi”, la prima campagna istituzionale contro il fenomeno del camcording, promossa da FAPAV in collaborazione con ANEC, ANICA e MPA.

Il 6 luglio scorso, presso la Terrazza CinecittàNews del Palazzo dei Congressi di Riccione, è stata presentata l’iniziativa, unica in Europa, che intende coinvolgere lo spettatore in sala in modo attivo sollecitando la consapevolezza e l’impegno nella lotta alla pirateria audiovisiva. Si tratta di una campagna di comunicazione e informazione nata dalla collaborazione con la filiera in seguito alla pandemia, per esprimere la ferma volontà di contrastare le attività illecite di coloro che sfruttano e favoriscono la pirateria cinematografica: oltre il 90% dei film vengono piratati in sala.

I contenuti creativi verranno messi a disposizione di ogni esercente attraverso un media kit ideato e sviluppato in collaborazione con l’agenzia di comunicazione Gigasweb, e composto da:

  • 9 Poster formato stampa;
  • 6 Spot da 30” declinati per generi cinematografici: Fiabesco, Cinema d’Autore, Fantascienza, Horror, Storico, Supereroi;
  • Social kit;
  • Landingpage.

L’obiettivo è limitare concretamente l’azione di tutti coloro che lucrano e alimentano la pirateria, registrando i film in sala per poi diffonderli online, sulle piattaforme illegali. Questo comportamento danneggia gravemente il settore cinematografico: la prima visione al cinema è un momento essenziale per il mercato e un’opportunità irripetibile per apprezzare il valore artistico del film.

La campagna è stata presentata in un momento cruciale per il nostro Paese, proprio in concomitanza con la fase finale dell’iter legislativo del Disegno di Legge antipirateria che attende ormai solo il voto finale nell’Aula del Senato della Repubblica per diventare legge. Una nuova normativa che, tra le altre cose, finalmente inquadrerà il camcording come reato alla stregua delle altre forme di pirateria.

Ad aprire l’evento che si è svolto nel contesto della kermesse, il General Manager Ciné, Remigio Truocchio, che ha fatto gli onori di casa introducendo l’iniziativa ai rappresentanti dell’industria e al pubblico presente. Moderatore dell’incontro Simone Gialdini, Direttore Generale ANEC, che ha introdotto i relatori e le testimonianze in favore della tutela dei contenuti.

Il progetto è stato lanciato ufficialmente da Federico Bagnoli Rossi, Presidente FAPAV: “La pirateria è un grave fenomeno che viola i diritti dei professionisti delle industrie audiovisive, danneggiando il tessuto creativo del nostro Paese. La campagna è stata ideata per coinvolgere gli spettatori in sala, rendendoli protagonisti delle storie che amano guardare sul grande schermo. Gli spot, che vedono la partecipazione di alcune delle più note voci del doppiaggio italiano, invitano il pubblico a tutelare l’industria e il futuro del cinema. La speranza è che sempre più spettatori abbraccino questi valori e diventino parte integrante della lotta contro la pirateria.”

Penso che la nostra industria sia in una grande fase di crescita e ogni tassello serve a renderci più solidi. In questo contesto, la FAPAV è una garanzia per noi perché non si può prescindere dall’unicità della prima visione e dobbiamo lavorare affinché i contenuti rimangano un’esclusiva del grande schermo”, ha proseguito Luigi Lonigro, Presidente Unione Editori e Distributori Cinematografici ANICA & Direttore 01 Distribution, che ha poi aggiunto: “Con l’obiettivo di supportare questa importante iniziativa, lavoreremo per portare a casa un accordo con i distributori perché gli spot della campagna siano presenti in testa ai loro film.

Il lavoro svolto per la campagna di comunicazione contro il camcording attraverso “Il Cinema Siete Voi” segna un ulteriore momento storico che ci pone al centro di un’azione sinergica. Protagonista è il luogo in cui tutto ciò accade, ovvero la sala cinematografica”, ha aggiunto Mario Lorini, Presidente ANEC. “Gli esercenti devono giocare un ruolo importante” ha confermato Francesco Grandinetti, General Manager THE SPACE CINEMA. “Grazie anche alla collaborazione della FAPAV abbiamo formato il personale e rafforzato i sistemi di sorveglianza in sala.

La rilevanza del progetto è stata sottolineata anche da Davide Novelli, Distribution Director VISION DISTRIBUTION: “Il focus dell’iniziativa si inserisce perfettamente in un contesto sociale e culturale in cui la percezione del fenomeno sta cambiando, coinvolgendo direttamente il pubblico attraverso un processo di comunicazione che va nella giusta direzione”. “In quest’ottica “Il Cinema Siete Voi” si distingue anche come progetto unico in Europa”, ha confermato Cristina Morgia, MPA Delegate for Italy, che ha espresso il suo plauso a FAPAV per il ruolo di promotore di nuove e solide collaborazioni tra gli operatori della filiera.

Il progetto, nato come una vera e propria call to action verso gli spettatori ma anche verso le industrie, potrà prevedere anche la possibilità di aprirsi a nuove partnership, come appena avvenuto con DELUXE, nuovo Associato FAPAV dal 1° luglio 2023, che contribuirà alla diffusione del media kit nel nostro Paese: “Siamo lieti di essere il soggetto che porterà di fatto i contenuti nelle sale italiane”, ha dichiarato Alberto Tognazzi, Managing Director Cinema Southern Europe DELUXE.

L’evento di lancio della campagna è stato così organizzato come un momento di incontro utile al mercato dell’industria cinematografica e ai professionisti del settore. al fine di ribadire la messa in campo di un lavoro sinergico per contrastare il fenomeno della pirateria e quanto sia cruciale un lavoro di squadra per ottenere risultati sempre più importanti.

Potrebbero interessarti

INDAGINE FAPAV/IPSOS 2023

INDAGINE FAPAV/IPSOS 2023

NEL 2023 CIRCA 4 ITALIANI SU 10 (IL 39%) HANNO FRUITO IN MODO ILLECITO, ALMENO UNA VOLTA, DI FILM, S...