FAPAV
FAPAV
Operazione GDF contro pirateria audiovisiva: sequestrate 500 risorse web e 40 canali Telegram

Operazione GDF contro pirateria audiovisiva: sequestrate 500 risorse web e 40 canali Telegram

FAPAV: Dietro la pirateria si nascondono mentalità criminali

Il prossimo 21 giugno a Roma la presentazione dei nuovi dati FAPAV/Ipsos sulla pirateria audiovisiva in Italia

 

Roma, 30 maggio 2022 – Il Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza ha condotto, in occasione dell’ultima giornata di campionato di Serie A e della finale di Conference League, un’ importante operazione di contrasto alla pirateria audiovisiva.

L’operazione portata avanti con successo dal Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza denota la costante attenzione delle Autorità competenti nei confronti di un fenomeno dietro il quale si nascondono vere e proprie mentalità criminali e un giro d’affari illecito dalle dimensioni preoccupanti” – ha dichiarato il Segretario Generale FAPAV Federico Bagnoli Rossi.

Le Fiamme Gialle hanno infatti sequestrato oltre 500 risorse web e 40 canali Telegram, tra cui alcuni con oltre 20.000 iscritti,  che pubblicizzavano un unico abbonamento chiamato “Applicazione Ufficiale” che, ad un prezzo irrisorio, offriva la fruizione di qualsiasi canale TV e PAY TV, in simultanea, da qualunque dispositivo ed ha fatto emergere l’esistenza di un nuovo sistema di gestione dei flussi informatici, denominato Stream Creed, che risulterebbe derivare dal codice sorgente della già nota Xtream Code.

La pirateria è un fenomeno in continuo mutamento e che richiede un costante approfondimento e aggiornamento delle tecniche investigative utilizzate” – ha proseguito il Segretario Generale. “Il 21 giugno prossimo all’Ara Pacis presenteremo con il Presidente Ipsos Nando Pagnoncelli i nuovi dati FAPAV/Ipsos, che forniranno una panoramica completa sull’evoluzione della pirateria audiovisiva in Italia e le sue ricadute a livello economico ed occupazionale”.

“Come FAPAV riteniamo fondamentale che le attività di contrasto siano affiancate da attività di comunicazione e sensibilizzazione sul tema e, per questo, siamo attivi su numerose iniziative tra cui la nuova campagna di comunicazione “We Are Stories” che prende ufficialmente il via oggi” – ha precisato Bagnoli Rossi.

Recentemente, le Commissioni riunite Cultura, Scienza e Istruzione e Trasporti, Poste e Telecomunicazioni della Camera dei Deputati, hanno adottato all’unanimità il testo base unificato sui Disegni di Legge che prevede nuove norme in materia di contrasto alla pirateria online. “L’auspicio della Federazione è che si possa andare avanti speditamente e portare a compimento l’iter entro questa Legislatura” – ha concluso il Segretario Generale FAPAV.

Potrebbero interessarti

Indagine FAPAV/Ipsos 2021

Indagine FAPAV/Ipsos 2021

SALE AL 43% L’INCIDENZA DELLA PIRATERIA AUDIOVISIVA TRA GLI ITALIANI ADULTI CHE HANNO FRUITO ILLEG...